(Grandi), Memoriale Grandi. L’idra fascista non è ancora morta

(Grandi), Memoriale Grandi. L’idra fascista non è ancora morta

(Dino Grandi), Memoriale Grandi. L’idra fascista non è ancora morta, Edizione Documenti, s.l. (ma stampato a Bari, con i tipi della Tipografia Nicola Colella), s.d. (ma 1945?), pp. 44, ill. b.n., cm 21, br. ed.

Perfetto. Non comune.

Maggiori dettagli


45,00 € tasse incl.

C22-6934

facebook twitter yahoo flickr google

La presente pubblicazione è indicata nella prefazione come la prima edizione italiana del così detto Memoriale Grandi. Dino Grandi (1895-1988) fu Ministro di Grazia e Giustizia e Ministro degli Esteri del Regno d’Italia nel periodo fascista nonché membro del Gran Consiglio del Fascismo. È passato alla storia per essere stato l’estensore dell’ordine del giorno (chiamato ordine del giorno Grandi) della seduta del Gran Consiglio del Fascismo del 24-25 luglio 1943 che si concluse con la messa in minoranza di Benito Mussolini segnando così di fatto la caduta del Regime fascista. Successivamente Grandi, riparato all’estero, cercò di riabilitare la propria persona e di dimostrare di aver sempre avuto, fin dai tempi della marcia su Roma, una posizione critica e distaccata nei confonti di Benito Mussolini. Circolarono infatti in Italia nel corso del 1945 vari opuscoli con scritti chiaramente autodifensivi del Grandi. Noti come Memoriale Grandi, tali opuscoli riportavano tutti più o meno fedelmente le confidenze fatte dal Grandi stesso nell’inverno del 1944 alla stampa britannica e pubblicate sul Daily Express e successivamente sul settimanale americano Life. In tali scritti il Grandi smussava di molto la propria adesione al Fascismo e si autoraffigurarva invece come un tenace oppositore interno del Duce sin dagli albori del regime. In tal senso egli presentava la propria posizione nel Gran consiglio del luglio 1943 come il momento culminante della sua azione patriottica per salvare l’Italia che Mussolini stava tradendo e consegnando nelle mani dell’alleato tedesco. In tale contesto si inserisce il presente opuscolo, edito a Bari, che tuttavia costituisce un unicum e si distingue dagli altri afferibili al Memoriale Grandi per la posizione particolarmente critica espressa nei confronti dell’ex Ministro degli esteri. Nell’opuscolo infatti le pagine del memoriale sono intervallate da lettere e documenti e da brani tratti da libri di Grandi e Mussolini che mettevano in discussione il memoriale rivelando la piena adesione del Grandi al Fascismo.

Cerca nel catalogo

Carrello  

Nessun libro

Spedizione 0,00 €
Totale 0,00 €

Carrello Acquista

 

Newsletter

Nuovi arrivi

Nessun nuovo arrivo in questo momento